COS’E’

La Scuola Secondaria di I grado “Italo Montemezzi” è uno degli Istituti scolastici della Provincia di Verona che offre la possibilità di studiare gratuitamente uno strumento musicale, sotto la guida dei rispettivi docenti. Il corso rappresenta un’opportunità esclusiva e rilevante per la formazione dell’adolescente in termini di sensibilità, di senso di responsabilità, di impegno personale, di autodisciplina, in vista degli obiettivi del proprio progetto di vita personale.Oltre ad aspetti musicali teorici, verranno affrontate e sviluppate le abilità richieste dalla pratica musicale: percettive, esecutive, inventive, interpretative. Il Corso a Indirizzo Musicale della Scuola Secondaria di grado di Vigasio prevede lo studio nel triennio di uno tra i seguenti strumenti: PIANOFORTE, VIOLINOPERCUSSIONI, CHITARRA.

 

ISCRIZIONI

La richiesta di ammissione al Corso a Indirizzo Musicale dovrà essere indicata al momento dell’iscrizione alla classe 1°. Per ulteriori informazioni i docenti di strumento sono a disposizione nelle ore pomeridiane presso la sede della scuola secondaria.

 

SELEZIONI

L’ammissione all’Indirizzo Musicale avviene attraverso una selezione attitudinale, che prevede due fasi: un test attitudinale e un successivo colloquio.

All’atto dell’iscrizione ogni ragazzo può esprimere l’ordine di preferenza tra gli strumenti proposti (violino, percussioni, chitarra e pianoforte). Poiché i posti disponibili per ogni strumento sono limitati, non sarà sempre possibile esaudire la prima preferenza. Compatibilmente con le esigenze organizzative e in base alle attitudini personali, i docenti potranno orientare i ragazzi verso gli altri strumenti indicati.

 

ORGANIZZAZIONE

Gli alunni ammessi al Corso ad Indirizzo Musicale effettueranno 2 ore settimanali curricolari aggiuntive alle materie del mattino (per un totale complessivo di 32 ore settimanali) rispettivamente organizzate in:

  • una lezione di strumento
  • una lezione di Musica d’Insieme

Il Corso ha durata triennale, essendo a tutti gli effetti una materia curricolare, pertanto comprensiva di valutazioni periodiche e di fine ciclo (esame di terza media).


Perché la promozione della musica?

Sono molteplici gli studi che evidenziano l’importanza della interrelazione tra musica ed intelletto e le ricerche nel settore hanno messo in evidenza che la musica migliora le capacità di attenzione dei ragazzi, rinforza la memoria ed attiva strategie anche complesse per gestire tutti i vari tipi di linguaggio, non solo quello musicale. I vantaggi e le ripercussioni di questa maggiore elasticità e apertura mentale sono evidenti in tutte le discipline.

 

OBIETTIVI E FINALITA’

Nelle classi ad indirizzo musicale ci si propone di promuovere, valorizzare e potenziare:
• la passione per la musica come mezzo di espressione individuale e sociale;
• la formazione culturale nel settore della musica anche attraverso esperienze collettive (musica d’insieme, concerti, partecipazione a manifestazioni e rassegne musicali, concorsi, ecc);
• il gusto musicale, educando i ragazzi all’ascolto critico della musica in ogni sua forma (classica, moderna, tradizionale ecc);
• lo sviluppo di competenze tecniche e teoriche relative allo strumento musicale prescelto, anche in vista di un possibile orientamento nella scelta del percorso da intraprendere al termine della scuola secondaria di 1°grado e di eventuali studi a carattere professionale.

Le esperienze di tipo interpersonale, sociale ed emotivo derivanti dalle attività di musica d’insieme potranno costituire, inoltre, un’opportunità per favorire nei ragazzi la capacità di collaborazione e cooperazione.


MUSICA D’INSIEME

Con la Musica d’Insieme i ragazzi imparano a collaborare insieme ad un obiettivo comune, ossia l’esecuzione di un brano musicale o la realizzazione di un intero concerto. Attraverso questa attività sperimentano che nel gruppo ognuno ha valore ed è rilevante. Ognuno di loro apporta il proprio contributo a qualcosa di più grande, che è molto di più che la somma delle singole parti.